WCVLogo

Canzoni - Re Carnevale (1980)

Interpreti

Arrangiamento

    ignoto

Partecipazioni

Frizzante canzone di debutto per Gualtiero Lami che apre la sua carriera alla Canzonetta così. Il "Re Carnevale" di Lami è un pingue personaggio portatore di allegria e buonumore, con una meravigliosa descrizione che affonda le radici nell'immaginario toscano della raffigurazione tipica del simbolo del Carnevale. Quarta classificata, la canzone partecipò a nome del rione Vecchia Viareggio.

Tommaso Lucchesi
Copia negli appunti

O Viareggio un vecchio saggio
m'ha insegnato che,
da cent'anni i nostri vecchi
t'hanno dato un Re,
è un omone un po' ciccione
ma che ormai si sa;
viene per un mese
a rallegrare la città.
Di schiamazzi e giochi pazzi
in ogni crocevia,

tutti come matti in un momento di follia

musica sinfonica
non puoi sentire qua,
ma canzoni dei rioni
per il Carneval.
C'è l'eco di una banda
che rifrange l'onda,
e fa cantare tutta quanta la città
se passa la sfilata della mascherata
sembra quasi di vedere un gran galà;
con questa grande festa, fai girar la testa,
e chi ti vede certo non ti scorderà,
poi manda i tuoi pagliacci a cancellare i blu
ci devo proprio dirti grazie o Carneval.
Bimbo corri, vedi il carro sta aspettando te
è arrivata l'ora lieta che ha promesso il Re
pioggia di coriandoli, tra fronzoli e magia,
questo è l'incantesimo che porta l'allegria.
O Viareggio un vecchio saggio
m'ha insegnato che,
t'innamora il Carnevale
ruba un po' di te,

questa terra, questo mare sono la poesia,
dove lascerà il suo cuore chi torna via.
C'è l'eco di una banda
che rifrange l'onda,
e fa cantare tutta quanta la città

se passa la sfilata della mascherata
sembra quasi di vedere un gran galà;
con questa grande festa, fai girar la testa,
e chi ti vede certo non ti scorderà,
poi manda i tuoi pagliacci a cancellare i blu
ci devo proprio dirti grazie o Carneval.
Con questa grande festa, fai girar la testa,
e chi ti vede certo non ti scorderà,
poi manda i tuoi pagliacci a cancellare i blu
ci devo proprio dirti grazie o Carneval,
poi manda i tuoi pagliacci a cancellare i blu
ci devo proprio dirti grazie o Carneval.